Logo Repubblica Logo Unione Europeo Piazza Risorgimento N. 4, 82100 Benevento - Tel. Centr. 0824/313042 - email: bnpc02000n@istruzione.it
Codice Univoco: UFDS63 - Codice IBAN: IT77T0760115000000011304821 - Banco Posta: 11304821
Codice mecc. BNPC02000N - Codice Fiscale: 80001450628 - PEC: bnpc02000n@pec.istruzione.it
Il Giannone e l'esperienza "americana"

America 3

Il 16 al 21 settembre 2019, il Liceo Classico “Pietro Giannone” di Benevento ha realizzato negli USA il progetto “Immigration: a global issue” con una delegazione composta dal Dirigente Scolastico, Prof. Luigi Mottola, la prof.ssa Elena Intorcia, che ha seguito e curato il progetto in tutte le sue fasi, e da 11 studenti delle classi III liceali: Giulia Tedesco (classe III A); Maria De Maria e Simone Romano (classe III B); Domenico Amendolara, Niccolò Delli Veneri, Guglielmo Di Pietro, Serena Furno (classe III D); Elvira D’Aronzo (classe III F); Alessandra De Gennaro, Lucia Petito e Anastasia Zarro (classe III E).

L’intero progetto ha perseguito tre finalità prioritarie: 1. rafforzare le competenze di cittadinanza, attualmente cruciali in chiave europea e globale, in un’ottica di coesione sociale e di valorizzazione della diversità sociale e culturale, attraverso la riflessione sul tema dell’immigrazione; 2. potenziare le competenze comunicative in lingua straniera, usata in contesti specifici; 3. potenziare le soft skills, nello specifico la capacità di lavorare in team e di comunicare efficacemente.

La metodologia formativa del learning by doing, basata sulla partecipazione e il coinvolgimento in esperienze realizzate nella pratica, è stata implementata in particolare in due giornate di elevato spessore didattico: la prima presso la Ward Melville High School e la seconda presso la prestigiosa università di Stony Brook.

Martedì 17 settembre gli studenti italiani hanno vissuto un’esperienza di didattica autentica presso la Ward Melville High School, ubicata a Long Island. Dopo una calorosa accoglienza ed i saluti ufficiali della Prof.ssa Kerri Ann Golini, Responsabile del Dipartimento di Lingue Straniere, e degli insegnanti di italiano della scuola, ogni studente del Liceo Classico è stato affiancato da uno studente americano per partecipare alle attività didattiche previste per la giornata. Questa esperienza, insieme alla visita stessa della scuola e delle sue eccellenti strutture ricreative, ha offerto agli studenti tutti la possibilità di un autentico confronto tra sistemi educativi diversi.

Mercoledì 18 settembre si è svolto presso il Center for Italian Studies della Stony Brook University il Forum intitolato: “Migrations today seen from the perspective of younger generations”, dedicato alla memoria del Prof. Mario B. Mignone, promotore ed organizzatore dell’evento. La prof.ssa Sarah Jourdain, del Dipartimento di Lingue europee, ha moderato l’incontro introducendo il Rettore della Stony Brook University, Prof. Michael Bernstein, la Prof.ssa Cheryl Pedisich, Sorpintendente del Distretto Three Village School, il dott. Thomas P. Di Napoli, Controllore dello Stato di New York, e il Prof. Luigi Mottola, Dirigente Scolastico del Liceo Classico “P. Giannone”. L’esito delle ricerche sull’immigrazione, effettuate dagli studenti del Liceo nelle settimane precedenti l’incontro, sono confluite in due relazioni finali presentate dalle alunne Elvira D’Aronzo e Serena Furno, che hanno riscosso grande apprezzamento della platea sia per l’ottima competenza linguistica sia per la profondità e la complessità delle riflessioni.

Le due presentazioni hanno analizzato il fenomeno della migrazione, tema senza tempo, partendo da una visione globale, fino ad arrivare all’attuale situazione migratoria in Italia e alla prospettiva dei migranti stessi. L’Italia, che sin dal 1870 è stata un paese di emigrazioni di massa, si trova a confrontarsi negli ultimi decenni con la nota “fuga di cervelli” e i continui sbarchi di immigrati provenienti soprattutto dalle coste libiche, questi ultimi oggetto di forti ansie politiche e di attenzioni mediatiche da tutto il mondo. Successivamente l’argomentazione si è incentrata sulla disinformazione del popolo italiano in relazione al fenomeno dell’immigrazione nel territorio nazionale, accompagnata da un invito ad approcciarsi a questo tema attraverso dati attendibili e non attraverso impulsi ideologici.

Partendo da una citazione della Divina Commedia sull’universalità della condizione di esule, del dolore e l’umiliazione dell’abbandono della madrepatria, le relatrici hanno esaminato il problema della migrazione attraverso l’ottica del migrante, riportando la storia reale di chi ha attraversato il Mediterraneo per sbarcare in Italia e giungere poi nel Sannio, un racconto toccante e intriso di sofferenza. Infine, le relazioni si sono concluse con un segnale di positività, con esempi di giusta integrazione nel beneventano, come gli SPRAR, l’organizzazione MSNA e il “Consorzio Sale della terra”, che mostrano come la conoscenza, l’istruzione e una maggiore comprensione della varietà tra le culture possono aiutare a costruire concretamente rispetto e valorizzazione della diversità.

Particolarmente significativa ed emozionante, è stata la giornata di giovedì 19 settembre, quando, nel corso della visita del City Hall di New York, la delegazione del Liceo Classico è stata ricevuta con cordialità dal Sindaco di New York, Bill De Blasio, che si è intrattenuto a lungo con gli studenti del Giannone ricordando loro l’importanza di lottare e sperare in un futuro migliore.  Informandosi, tra l’altro, simpaticamente sulle possibilità della squadra del Benevento di ritornare in serie A.

Dopo la visita alla sede dell’ONU a New York, tappa conclusiva del progetto sono stati il Museo dell’immigrazione di Ellis Island e la statua della libertà, segni tangibili ed emblemi di come il desiderio di una vita migliore, nonostante incognite e difficoltà trovate in suolo straniero, sia da sempre stato il motore propulsore della migrazione dell’uomo, in ogni tempo e in ogni terra. 

Il progetto, inquadrato nei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, si concluderà con la visione a favore degli studenti delle classi terze del film “Nuovo mondo” ed un dibattito aperto che si svolgerà presso il Liceo classico.

Il successo dell’intero progetto è stato frutto dell’ottimo lavoro, iniziato fin dal mese di luglio e proseguito ad agosto, degli studenti egregiamente guidati dalla prof.ssa Elena Intorcia.

Si ringraziano il dott. Michele Feleppa e la dott.ssa Silvia Fucci per aver favorito ed efficacemente supportato la complessa organizzazione dell’intero progetto.

Raasegna stampa con foto

http://www.ntr24.tv/2019/09/24/immigration-a-global-issue-gli-studenti-del-giannone-incontrano-il-sindaco-di-new-york/

https://www.ottopagine.it/bn/attualita/195246/immigration-a-global-issue-il-liceo-giannone-negli-usa.shtml

https://www.labtv.net/cultura/2019/09/26/benevento-giannone-melville-high-school-esperienze-a-confronto/

 


Pubblicata il 27 settembre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.